Filosofia del Cinema

Decentramenti identitari

In filosofia del cinema on 23 febbraio 2014 at 09:33

Cinefilab

Nel desolante panorama di un liceo francese, Germain (Fabrice Luchini), docente di lettere, incontra Claude (Ernst Umhauer), uno studente fuori dal comune per la sua abilità nella scrittura. Nelle potenzialità insite nello sguardo del suo giovane interlocutore, il professore individua un motivo di incoraggiamento rispetto ad un clima scolastico disarmante. I temi che Claude consegna al professore possiedono un tale grado di vivacità che Germain non esita a farli leggere alla moglie Jeanne (Kristin Scott Thomas). È proprio Jeanne a cogliere negli scritti dello studente un elemento di appena accennata morbosità. I componimenti di Claude sono, infatti, troppo realistici ed in un certo senso invasivi nei confronti delle abitudini familiari di un compagno di classe, la cui casa è stata scelta come realtà da raccontare di volta in volta alla luce dei differenti registri stilistici suggeriti dallo stesso professore. Con il dipanarsi della storia traposta in immagini nel film “Nella…

View original post 322 altre parole

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: